NAMELAKA (a modo mio)

Ho finalmente provato questa deliziosa crema ideata da alcuni pasticceri giapponesi negli anni 90, dal nome strano ma significativo “Namelaka” infatti si traduce in “molto cremoso”.

La base è di cioccolato bianco ma potete variare in tanti modi, aggiungendo pasta di pistacchio o cioccolato fondente. Intanto però partiamo dalla ricetta che io ho modificato e provato eliminando dove possibile il lattosio e sostituendo il glucosio con sciroppo d’agave (o d’acero se preferite).

E’ ideale per farcire torte, biscotti, per scritte e decorazioni, per la cream tart è l’ ideale, non necessita di cottura, non si smonta e le tante ricette che ci sono si assomigliano tutte.

E’ facile, leggera, lucida, non stucchevole, veloce nella preparazione ma dovrà riposare in frigorifero una decina di ore prima di essere utilizzata.

Vi piacerà moltissimo ne sono certa!

Chi ancora non la conosce troverà una sorpresa da utilizzare in tante occasioni. 

La dose che vi propongo è indicativa per uno strato di farcia su una torta di circa 24 cm

Ingredienti:

170 g di cioccolato bianco di buona qualità

100 g di latte di riso (o latte intero se preferite)

200 g di panna vegetale liquida (o panna normale se preferite)

2 fogli di colla di pesce

10 g di sciroppo d’agave (o miele o glucosio se preferite)

Preparazione:

Sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria.

Ammollare la colla di pesce in poca acqua.

Scaldare il latte con lo sciroppo, poi spegnere e mettere la colla di pesce strizzata.

Mescolare bene e inserire in più riprese nel cioccolato ormai fuso.

Unire ora la panna liquida e frullare con un pimer per un minuto.

Mescolare ancora e coprire a contatto con pellicola per evitare la formazione di umidità che potrebbe danneggiare la crema.

Una volta tiepida porre in frigorifero e lasciarla 10 o dodici ore.

Al momento dell’utilizzo sembrerà troppo consistente per l’effetto tipico della colla di pesce, mescolatela bene per avere la consistenza desiderata e divertitevi ad usarla.

NAMELAKA (a modo mio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *