BURRO DI ARACHIDI

Non avevo  e ancora non ho l’abitudine di usare il burro di arachidi, dolce, salato, al cacao o naturale: la sola idea del burro così calorico e grasso leniva la mia curiosità.

Casualmente ne ho avute in regalo alcune confezioni: quale migliore motivazione per dedicarmi a queste nuove ricette più o meno rivisitate e provate.

Ho scoperto che questi burri di frutta secca hanno, del burro, solamente la consistenza in quanto per la maggior parte l’unico ingrediente utilizzato sta nel frutto scelto.

Quindi per una crema, pasta o salsa che dir si voglia possiamo anche noi utilizzare mandorle o pistacchi o arachidi e, con l’aiuto di un buon frullatore e un po’ di pazienza, preparare il nostro delizioso “burro”.

Sarà necessario frullare ad intermittenza fermandosi a più riprese e mescolando fino a quando non verrà rilasciato un olio che rende cremoso il tutto. Ognuno ne farà poi l’uso che crede.

Oggi mi soffermo come dicevo all’inizio sul burro di arachidi. 

Sappiate comunque che le arachidi appartengono alla famiglia delle leguminose quindi sono particolarmente ricche di proteine vegetali e dei classici grassi buoni.

Sono presenti vitamine e minerali indispensabili al nostro organismo, prive di colesterolo ma, nota dolente, parecchio caloriche e il burro in particolare essendo molto concentrato non è indicato a chi ha problemi di glicemia o colesterolo.

Quando lo acquistate controllate che l’unico ingrediente sia la frutta secca, in questo caso l’arachide perché alcuni prodotti in commercio, ho notato, sono addizionati da altri ingredienti. 

Passiamo ora al concreto utilizzo e in seguito alle ricette.

Se amate gli hummus di ceci, fagioli o altro potete sostituire la salsa Tahini con questa crema. Ha lo stessa consistenza un po’ collosa e un retrogusto inconfondibile. 

Infatti  la Tahini che spesso trovate in ricette particolari altro non è che un concentrato di semi di sesamo ridotti in crema.

Possiamo usare il burro di arachide invece del burro per cucinare, per esempio sulle fette biscottate a colazione: è buonissimo, ma proprio per chi se lo può permettere aggiungere della marmellata (io ho provato con quella di fichi)… ecco secondo me…potrebbe creare dipendenza! 

RICETTE:

STRACCETTI DI POLLO CON FAGIOLI E BURRO DI ARACHIDI

VERDURA BOLLITA CON CONDIMENTO AL BURRO DI ARACHIDI

SALSA PER PIADINE, PANINI O TORTILLAS AL BURRO DI ARACHIDI

CROSTATA CON IL BURRO DI ARACHIDI

CHEESECAKE CON IL BURRO DI ARACHIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.